Pubblicato in: 2015

Carnevale 2017

 

“I Galett m’an iscbiutaa: la Puma l’a fai i maiett tarucaa?”

 

Coming Soon.

 

Novazzano (19 febbraio), Bellinzona (26 febbraio), Chiasso (28 febbraio), Tesserete (4 marzo)

 

EURO-2016-Group-A-Switzerland-vs-France

 

 

Pubblicato in: 2015

STAGIONE CARNASCIALESCA 2015/2016

 

Sabato sera, 16 aprile 2016, alle ore 23.45 circa, con la tradizionale cena di chiusura, questa volta svoltasi al ristorante Unione-Teatro di Riva San Vitale, si è conclusa la stagione del gruppo di carnevale NCS di Novazzano, o meglio   non di un  “gruppo di carnevale” ma come subito precisato, dai remoti tempi della sua fondazione (correva l’anno 1998) e più volte ricordato nel corso di tutti questi anni, ..dicevo si è conclusa la stagione del “carnevale di gruppo” NCS di Novazzano.

Da settembre 2015 fino ad aprile 2016, tra date, appuntamenti, e ritrovi vari siamo stati impegnati su molti fronti, dai preparativi per la buona riuscita di un nuovo carro fino alle sfilate ufficiali su viali e strade dei 4 cortei principali della svizzera italiana.

Quest’anno il tema era la volontà  del Municipio di Lugano – ed in particolare del Sindaco Marco Borradori – di organizzare un gran premio di formula E (dove E sta per “elettrica”) in città.
La diatriba, molto accesa e come al solito polemica, ha fatto molto parlare si sé e si è trascinata per tutto l` anno 2015. L’idea era di realizzare un circuito di formula E, con tanto di bolidi al seguito….(modello MonteCarlo…) tra le vie della città, con cambiamenti o rifacimenti dello stradario luganese a dir poco azzardati…..

Bella, possente e ad  impatto immediato all` occhio dello spettatore, la costruzione del nucleo centrale del carro, con un enorme testone raffigurante il sindaco di Lugano su una automobile da corsa (Sciur Marco Borradori…caricatura ben curata con dovizia di particolari) e un grande palazzo (il LAC) da dove usciva , in modo meccanico, l’auto che “piombava”  nel pieno centro di Lugano……..

 

12665601_10153917514399108_1418907812_n       

   12647644_10153917514394108_1024902664_n

A parte il primo corteo (Novazzano), baciato da un bel sole di fine gennaio, gli altri cortei, ci hanno visti ancora una volta, a rivivere e provare l` esperienza dell` anno precedente, con giornate contraddistinte da pioggia e nuovamente della neve. Per fortuna, ancora una volta, ci siamo divertiti e tutto è filato liscio.

Il debutto ai cortei, come ogni anno, è avvenuto domenica 31.01.16 a Novazzano, nell` ambito del Carnevale Benefico Novazzanese, cominciato martedi sera 26.01 con l` apertura della buvette e la distribuzione della busecca, per concludersi con il clou di domenica, dove alle ore 14.00 si è svolto il tradizionale corteo mascherato per le vie del centro paese (27a edizione) e al termine le esibizioni delle Guggen al capannone delle feste. Una ventina e più i gruppi e carri  partecipanti.  Noi abbiamo sfilato per questioni  logistiche e di ingombro,  per ultimi, con il nr. 26..titolo del carro:

“Ul Burradori al vureva cambià mèza cità, par vegh ul gran prèmi föra da cà!”

La settimana dopo, siamo andati in trasferta, appuntamento ormai fisso, con il carnevale della capitale, ovvero il Rabadan di Bellinzona, che alla faccia dei suoi 153 anni di invidiabile storia e costume ticinese, tiene  ancora botta!! Abbiamo trovato una giornata grigia, con tempo pessimo, nevischio al mattino, neve sempre più fitta dal primo pomeriggio in avanti, con pioggia che ha preso il posto della neve, solo verso sera….poca gente in giro, pubblico scarso…..

Nella classifica finale dei carri, su 19° Carri partecipanti,  siamo arrivati ottavi,  davanti pur sempre ai Grezz di Bellinzona (da sempre tra i più premiati costruttori di carri) e dietro ai Cagna Gropp di Biasca, altri famosi carristi della svizzera italiana.

Passano due giorni…e il tempo non migliora…anzi..dopo svariate settimane (se non mesi) che non cade una goccia di acqua sul Mendrisiotto…martedi 9 febbraio…”apriti cielo”…direbbe qualcuno..o meglio “chiuditi cielo”…fin dalle prime luci dell` alba, ad accoglierci a Chiasso, un cielo molto grigio, con condizioni meteo a seguire, davvero avverse…pioggerellina fine al mattino, pioggia battente da mezzogiorno in poi, autentico acquazzone a seguire, dove dalle ore 14.30 circa in avanti….
Una forte pioggia gelida ci ha accompagnato per tutto il percorso della sfilata…nonostante tutto, bagnati fradici, ci abbiamo impiegato 30/35 minuti (il corteo di Chiasso ha sempre un tragitto piu lungo rispetto ad altri cortei, e il tempo medio per ciascun gruppo/carro è di circa 45 minuti…) solo dieci in meno….dunque, di quando ci  si trova a ballare/sfilare con  condizioni di bel tempo.

A Chiasso, siamo giunti 4°,  finito il corteo (pioveva ancora!! Eccome!!) tradizionale pizzata al Carlino di Chiasso,  ristorante/pizzeria a due passi dal museo cittadino della città di confine.

Ultimo corteo, quello nel piccolo borgo di Tesserete, sabato 13 febbraio, dove un clima decisamente migliore ha reso anche questo ultimo carnevale del Ticino, piacevole e spassoso. A Tesserete  abbiamo concluso al quinto posto.

In conclusione, con i dati aggiornati a questo 2016, siamo arrivati alla 18° partecipazione ai carnevali della Svizzera italiana, con quasi una settantina di cortei (68 per la precisione)  raggiunti.

E la storia “non di un gruppo di carnevale, ma di un carnevale di gruppo”, quale è  il nostro, continua….

Arrivederci, a febbraio 2017!

Edizione: Maggio 2016-05-06

A cura di: Mirko Tetta (Tettamanti)

 

12633756_10153921435329108_6932854614592263067_o

 

 

 

Pubblicato in: 2015

CARNEVALE 2015 – SULLA STRADA VERSO IL 20° ANNO

 

SALA STAMPA – GRUPPO CARNEVALE NCS NOVAZZANO /TI (CH)

Di Mirko Tettamanti


17 STAGIONI / 64 CORTEI / 20 PODI / 7° VITTORIE (tra categorie Gruppi e Carri)

Con la riconsegna dei costumi ai magazzini tecnici Pobia di Novazzano, nella tarda mattinata di sabato 7 marzo 2015, si sono conclusi ufficialmente gli appuntamenti carnascialeschi edizione 2015 del gruppo NCS di Novazzano, che anche questo anno, è stato impegnato con i suoi oltre 30 membri attivi, e con oltre 50 cortei alle spalle, ed a solo una lunghezza dal raggiungimento della 65° partecipazione (che avverrà verosimilmente nel 2016, al prossimo corteo di Novazzano), ai vari appuntamenti del cantone Ticino, per il diciassettesimo anno di fila (1998-2015).
“NEANCHE LA NEVE CI HA FERMATO…” è lo slogan colorato e divertente e spesso ripetuto sulle scene che ha caratterizzato le tre settimane di carnevale , tutte avvenute nel mese di febbraio, un carnevale che riallacciato alla mitica frase iniziale….ha visto la METEO guadagnarsi , haimè, un posto di riguardo, grazie alle due nevicate che hanno segnato i cortei di Rabadan (avvenuto domenica 8 febbraio) e quello di Tesserete (sabato 14 febbraio) mentre i cortei di Novazzano e Chiasso hanno potuto godere di un autentico sole e di un bagno di folla molto notevole, soprattutto nella giornata di martedi grasso, 17 febbraio a Chiasso.
Quest` anno la NCS , al 17° anno di carnevale, ha proposto e rappresentato il tema del moscerino dispettoso Suzuki, che nel 2014 ha dato non pochi grattacapi ai contadini e viticoltori del la regione del Mendrisiotto. Il tutto è riuscito con l` allestimento di un carro di notevole fattura e dimensione, ed il gruppo di Carnevale di Novazzano NCS, ha potuto esibirsi nella categoria CARRI, per la quinta volta nella sua storia, su 17 presenze. Per gli amanti delle statistiche, il primo vero carro, è stato costruito e fatto sfilare nel lontano , oramai, anno 2003, con il tema della canapa e dei vari canapai che spuntavano come funghi nel cantone ticino, dunque a soli cinque anni, da quella sublime idea di creare un gruppo di carnevale (fondazione del gruppo 1998) e da quel mitico esordio ai carnevali svizzeri, avvenuto la domenica del 7 febbraio 1999 al corteo di Novazzano, la strada e l` entusiasmo di vedere sfilare il proprio carro, era partita… ad oggi ben 64 cortei, (di regola quattro ogni anno) ci hanno applaudito e festeggiato.
(Il debutto , a cinque anni dalla fondazione, al carnevale Rabadan, a dire il vero, avverra soltanto il giorno….10 FEBBRAIO del 2002. Prima di quella data, al principale corteo della svizzera italiana, la NCS non vi aveva mai partecipato)
Il banco di prova, come sempre, per noi, è stato il primo corteo dell` anno al quale si partecipa, ovvero il corteo Zanzara di Novazzano, (non essendo mai andati al Lingera di Roveredo…che è il capostipite dei cortei) … poi a seguire in ordine cronologico Bellinzona, Chiasso e Tesserete…..qualcuno porebbe riacciare il naso..ah gia Bellinzona…ah, quello di Chiasso ripetitvo…carri visti e rivisti in TV…invece no, perche quest` anno complice la neve, questo carnevale è stato considerato “storico” , non solo abbiamo preso gli applaus a Bellinzona da quache coraggioso gruppeto di spettatori che ha tentato di allontanare il freddo e ci ha ammirato per l` intrepida e grintosa partecipazione, ma a Chiasso il successo è triplicato, baciati dal sole, la NCS, di fronte a tanta gente accorsa sulle vie principali della citta di confine, ha potuto mostrare con orgoglio al pubblcio il lavoro profuso e la sua gioia di divertirsi senza le defezioni avvisate la domenica prima a Bellinzona e i timori di un tempo inclemente, che poi purtroppo ha fatto capolino di nuovo a Tesserete, il corteo finale, ultimo di data, ma non certo di importanza come tutti i cortei che con i loro colori, musiche, voci, costumi ci regalano ogni anno, autentiche collezioni di emozioni.
FINE

Con la riconsegna dei costumi ai magazzini tecnici Pobia di Novazzano, nella tarda mattinata di sabato 7 marzo 2015, si sono conclusi ufficialmente gli appuntamenti carnascialeschi edizione 2015 del gruppo NCS di Novazzano, che anche questo anno, è stato impegnato con i suoi oltre 30 membri attivi, e con oltre 60 cortei alle spalle, ed a solo una lunghezza dal raggiungimento della 65° partecipazione (che avverrà verosimilmente nel 2016, al prossimo corteo di Novazzano), ai vari appuntamenti del cantone Ticino, per il diciassettesimo anno di fila (1998-2015).

 

foto_carro_con_neveNEANCHE LA NEVE CI HA FERMATO…” è lo slogan colorato e divertente e spesso ripetuto sulle scene che ha caratterizzato le tre settimane di carnevale , tutte avvenute nel mese di febbraio, un carnevale che riallacciato alla mitica frase iniziale….ha visto la METEO guadagnarsi , ahimè, un posto di riguardo, grazie alle due nevicate che hanno segnato i cortei di Rabadan (avvenuto domenica 8 febbraio) e quello di Tesserete (sabato 14 febbraio) mentre i cortei di Novazzano e Chiasso hanno potuto godere di un autentico sole e di un bagno di folla molto notevole, soprattutto nella giornata di martedi grasso, 17 febbraio a Chiasso.

Quest` anno la NCS , al 17° anno di carnevale, ha proposto e rappresentato il tema del moscerino dispettoso Suzuki, che nel 2014 ha dato non pochi grattacapi ai contadini e viticoltori del la regione del Mendrisiotto. Il tutto è riuscito con l` allestimento di un carro di notevole fattura e dimensione, ed il gruppo di Carnevale di Novazzano NCS, ha potuto esibirsi nella categoria CARRI, per la quinta volta nella sua storia, su 17 presenze.

Per gli amanti delle statistiche, il primo vero carro, è stato costruito e fatto sfilare nel lontano , oramai, anno 2003, con il tema della canapa e dei vari canapai che spuntavano come funghi nel cantone ticino, dunque a soli cinque anni, da quella sublime idea di creare un gruppo di carnevale (fondazione del gruppo 1998) e da quel mitico esordio ai carnevali svizzeri, avvenuto la domenica del 7 febbraio 1999 al corteo di Novazzano, la strada e l`entusiasmo di vedere sfilare il proprio carro, era partita… ad oggi ben 64 cortei, (di regola quattro ogni anno) ci hanno applaudito e festeggiato. Il debutto al carnevale Rabadan avverra soltanto il giorno….10 FEBBRAIO del 2002 a cinque anni dalla fondazione. Prima di quella data, al principale corteo della svizzera italiana, la NCS non vi aveva mai partecipato.

Il banco di prova, come sempre, per noi, è stato il primo corteo dell` anno al quale si partecipa, ovvero il corteo Zanzara di Novazzano, (non essendo mai andati al Lingera di Roveredo…che è il capostipite dei cortei) … poi a seguire in ordine cronologico Bellinzona, Chiasso e Tesserete…..qualcuno porebbe ricciare il naso..ah gia Bellinzona…ah, quello di Chiasso ripetitvo…carri visti e rivisti in TV…invece no, perche quest` anno complice la neve, questo carnevale è stato considerato “storico” , non solo abbiamo preso gli applaus a Bellinzona da quache coraggioso gruppeto di spettatori che ha tentato di allontanare il freddo e ci ha ammirato per l` intrepida e grintosa partecipazione, ma a Chiasso il successo è triplicato, baciati dal sole, la NCS, di fronte a tanta gente accorsa sulle vie principali della citta di confine, ha potuto mostrare con orgoglio al pubblico il lavoro profuso e la sua gioia di divertirsi senza le defezioni avvisate la domenica prima a Bellinzona e i timori di un tempo inclemente, che poi purtroppo ha fatto capolino di nuovo a Tesserete, il corteo finale, ultimo di data, ma non certo di importanza come tutti i cortei che con i loro colori, musiche, voci, costumi ci regalano ogni anno, autentiche collezioni di emozioni.

 

Pubblicato in: 2015

Carnevale 2015

Under_Construction_Sign_2

 

TEMA 2013
Quest’anno l’NCS ha deciso di occuparsi dei pasticci combinati a Palazzo delle Orsoline per quanto concerne le aperture domenicali dei negozi, ed in particolare della questione “Fox Town”.
Prima l’annuncio di Laura Sadis che avrebbe voluto far rispettare la legge e chiudere il centro commerciale. Pochi giorni dopo pero’ la consigliera di stato viene contraddetta dai compagni di governo, pronti a scendere a compromessi pur mantenere l’apertura domenicale dello stesso.
Laura Sadis si lancia quindi in una solitaria “caccia alla volpe”… riuscirà a metterla in gabbia?
Sviluppo del Tema
Sul carro troviamo rappresentati il FoxTown (all’interno del quale si nasconde la volpe simbolo del centro commerciale) ed il castello di Bellinzona (dal quale esce un’agguerrita Laura Sadis, armata di doppietta!).
La satira è ben rappresentata dal movimento dei due personaggi sul carro (la volpe e la Sadis appunto) che escono dalle rispettive “dimore” in alternanza, senza mai arrivare ad un vero faccia a faccia… lasciando cosi’ suggerire che probabilmente la caccia non andrà a buon fine…
Anche nell’animazione sul terreno è ripreso il tema della “caccia alla volpe” con metà dei partecipanti vestiti da volpe e l’altra metà da cacciatori!
Informazioni sulla costruzione
Le due figure sul carro sono mosse da un pistone idraulico e collegate tra loro grazie ad un sistema di pulegge. Le costruzioni sono state realizzate in legno e ricoperte parzialmente di polistirolo. Anche i due personaggi sono stati realizzati in polistirolo e poi rivestiti.

 

Pubblicato in: 2014

Carnevale 2014

Under_Construction_Sign_2

 

TEMA 2013
Quest’anno l’NCS ha deciso di occuparsi dei pasticci combinati a Palazzo delle Orsoline per quanto concerne le aperture domenicali dei negozi, ed in particolare della questione “Fox Town”.
Prima l’annuncio di Laura Sadis che avrebbe voluto far rispettare la legge e chiudere il centro commerciale. Pochi giorni dopo pero’ la consigliera di stato viene contraddetta dai compagni di governo, pronti a scendere a compromessi pur mantenere l’apertura domenicale dello stesso.
Laura Sadis si lancia quindi in una solitaria “caccia alla volpe”… riuscirà a metterla in gabbia?
Sviluppo del Tema
Sul carro troviamo rappresentati il FoxTown (all’interno del quale si nasconde la volpe simbolo del centro commerciale) ed il castello di Bellinzona (dal quale esce un’agguerrita Laura Sadis, armata di doppietta!).
La satira è ben rappresentata dal movimento dei due personaggi sul carro (la volpe e la Sadis appunto) che escono dalle rispettive “dimore” in alternanza, senza mai arrivare ad un vero faccia a faccia… lasciando cosi’ suggerire che probabilmente la caccia non andrà a buon fine…
Anche nell’animazione sul terreno è ripreso il tema della “caccia alla volpe” con metà dei partecipanti vestiti da volpe e l’altra metà da cacciatori!
Informazioni sulla costruzione
Le due figure sul carro sono mosse da un pistone idraulico e collegate tra loro grazie ad un sistema di pulegge. Le costruzioni sono state realizzate in legno e ricoperte parzialmente di polistirolo. Anche i due personaggi sono stati realizzati in polistirolo e poi rivestiti.

Pubblicato in: 2013

Carnevale 2013

 

TEMA 2013
Quest’anno l’NCS ha deciso di occuparsi dei pasticci combinati a Palazzo delle Orsoline per quanto concerne le aperture domenicali dei negozi, ed in particolare della questione “Fox Town”.
Prima l’annuncio di Laura Sadis che avrebbe voluto far rispettare la legge e chiudere il centro commerciale. Pochi giorni dopo pero’ la consigliera di stato viene contraddetta dai compagni di governo, pronti a scendere a compromessi pur mantenere l’apertura domenicale dello stesso.
Laura Sadis si lancia quindi in una solitaria “caccia alla volpe”… riuscirà a metterla in gabbia?
Sviluppo del Tema
Sul carro troviamo rappresentati il FoxTown (all’interno del quale si nasconde la volpe simbolo del centro commerciale) ed il castello di Bellinzona (dal quale esce un’agguerrita Laura Sadis, armata di doppietta!).
La satira è ben rappresentata dal movimento dei due personaggi sul carro (la volpe e la Sadis appunto) che escono dalle rispettive “dimore” in alternanza, senza mai arrivare ad un vero faccia a faccia… lasciando cosi’ suggerire che probabilmente la caccia non andrà a buon fine…
Anche nell’animazione sul terreno è ripreso il tema della “caccia alla volpe” con metà dei partecipanti vestiti da volpe e l’altra metà da cacciatori!
Informazioni sulla costruzione
Le due figure sul carro sono mosse da un pistone idraulico e collegate tra loro grazie ad un sistema di pulegge. Le costruzioni sono state realizzate in legno e ricoperte parzialmente di polistirolo. Anche i due personaggi sono stati realizzati in polistirolo e poi rivestiti.

CARNEVALE 2013

Se ul Fox Town ta vörat seraa, la vulp ta ghe da cataa!

— 15° anno —

— Per degnamente festeggiare l’anniversario si torna a realizzare un carro! —

 

IL TEMA
Quest’anno l’NCS ha deciso di occuparsi dei pasticci combinati a Palazzo delle Orsoline per quanto concerne le aperture domenicali dei negozi, ed in particolare della questione “Fox Town”.
Prima l’annuncio di Laura Sadis che avrebbe voluto far rispettare la legge e chiudere il centro commerciale. Pochi giorni dopo pero’ la consigliera di stato viene contraddetta dai compagni di governo, pronti a scendere a compromessi pur mantenere l’apertura domenicale dello stesso.
Laura Sadis si lancia quindi in una solitaria “caccia alla volpe”… riuscirà a metterla in gabbia?

 

corteo_tesserete


Sviluppo del Tema
Sul carro troviamo rappresentati il FoxTown (all’interno del quale si nasconde la volpe simbolo del centro commerciale) ed il castello di Bellinzona (dal quale esce un’agguerrita Laura Sadis, armata di doppietta!).
La satira è ben rappresentata dal movimento dei due personaggi sul carro (la volpe e la Sadis appunto) che escono dalle rispettive “dimore” in alternanza, senza mai arrivare ad un vero faccia a faccia… lasciando cosi’ suggerire che probabilmente la caccia non andrà a buon fine…
Anche nell’animazione sul terreno è ripreso il tema della “caccia alla volpe” con metà dei partecipanti vestiti da volpe e l’altra metà da cacciatori!

Informazioni sulla costruzione
Le due figure sul carro sono mosse da un pistone idraulico e collegate tra loro grazie ad un sistema di pulegge. Le costruzioni sono state realizzate in legno e ricoperte parzialmente di polistirolo. Anche i due personaggi sono stati realizzati in polistirolo e poi rivestiti.

 

corteo_raba_2013_1

 

.:: LA CANZONE ::.

Ancora una volta elaborata da alcune brillanti menti NCS (sulle note di Gianni drudi – Facciamo fichi fichi insieme) e realizzata dai mitici Büti&Cerno!

Scaricatela qui!

 

.:: VIDEO ::.


CORTEO RABADAN

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=eNxF2ryuVEQ|640|360{/youtube}


CORTEO NEBIOPOLI

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=oyu8XEbr_2o|640|360{/youtube}