Sabato sera, 16 aprile 2016, alle ore 23.45 circa, con la tradizionale cena di chiusura, questa volta svoltasi al ristorante Unione-Teatro di Riva San Vitale, si è conclusa la stagione del gruppo di carnevale NCS di Novazzano, o meglio   non di un  “gruppo di carnevale” ma come subito precisato, dai remoti tempi della sua fondazione (correva l’anno 1998) e più volte ricordato nel corso di tutti questi anni, ..dicevo si è conclusa la stagione del “carnevale di gruppo” NCS di Novazzano.

Da settembre 2015 fino ad aprile 2016, tra date, appuntamenti, e ritrovi vari siamo stati impegnati su molti fronti, dai preparativi per la buona riuscita di un nuovo carro fino alle sfilate ufficiali su viali e strade dei 4 cortei principali della svizzera italiana.

Quest’anno il tema era la volontà  del Municipio di Lugano – ed in particolare del Sindaco Marco Borradori – di organizzare un gran premio di formula E (dove E sta per “elettrica”) in città.
La diatriba, molto accesa e come al solito polemica, ha fatto molto parlare si sé e si è trascinata per tutto l` anno 2015. L’idea era di realizzare un circuito di formula E, con tanto di bolidi al seguito….(modello MonteCarlo…) tra le vie della città, con cambiamenti o rifacimenti dello stradario luganese a dir poco azzardati…..

Bella, possente e ad  impatto immediato all` occhio dello spettatore, la costruzione del nucleo centrale del carro, con un enorme testone raffigurante il sindaco di Lugano su una automobile da corsa (Sciur Marco Borradori…caricatura ben curata con dovizia di particolari) e un grande palazzo (il LAC) da dove usciva , in modo meccanico, l’auto che “piombava”  nel pieno centro di Lugano……..

 

12665601_10153917514399108_1418907812_n       

   12647644_10153917514394108_1024902664_n

A parte il primo corteo (Novazzano), baciato da un bel sole di fine gennaio, gli altri cortei, ci hanno visti ancora una volta, a rivivere e provare l` esperienza dell` anno precedente, con giornate contraddistinte da pioggia e nuovamente della neve. Per fortuna, ancora una volta, ci siamo divertiti e tutto è filato liscio.

Il debutto ai cortei, come ogni anno, è avvenuto domenica 31.01.16 a Novazzano, nell` ambito del Carnevale Benefico Novazzanese, cominciato martedi sera 26.01 con l` apertura della buvette e la distribuzione della busecca, per concludersi con il clou di domenica, dove alle ore 14.00 si è svolto il tradizionale corteo mascherato per le vie del centro paese (27a edizione) e al termine le esibizioni delle Guggen al capannone delle feste. Una ventina e più i gruppi e carri  partecipanti.  Noi abbiamo sfilato per questioni  logistiche e di ingombro,  per ultimi, con il nr. 26..titolo del carro:

“Ul Burradori al vureva cambià mèza cità, par vegh ul gran prèmi föra da cà!”

La settimana dopo, siamo andati in trasferta, appuntamento ormai fisso, con il carnevale della capitale, ovvero il Rabadan di Bellinzona, che alla faccia dei suoi 153 anni di invidiabile storia e costume ticinese, tiene  ancora botta!! Abbiamo trovato una giornata grigia, con tempo pessimo, nevischio al mattino, neve sempre più fitta dal primo pomeriggio in avanti, con pioggia che ha preso il posto della neve, solo verso sera….poca gente in giro, pubblico scarso…..

Nella classifica finale dei carri, su 19° Carri partecipanti,  siamo arrivati ottavi,  davanti pur sempre ai Grezz di Bellinzona (da sempre tra i più premiati costruttori di carri) e dietro ai Cagna Gropp di Biasca, altri famosi carristi della svizzera italiana.

Passano due giorni…e il tempo non migliora…anzi..dopo svariate settimane (se non mesi) che non cade una goccia di acqua sul Mendrisiotto…martedi 9 febbraio…”apriti cielo”…direbbe qualcuno..o meglio “chiuditi cielo”…fin dalle prime luci dell` alba, ad accoglierci a Chiasso, un cielo molto grigio, con condizioni meteo a seguire, davvero avverse…pioggerellina fine al mattino, pioggia battente da mezzogiorno in poi, autentico acquazzone a seguire, dove dalle ore 14.30 circa in avanti….
Una forte pioggia gelida ci ha accompagnato per tutto il percorso della sfilata…nonostante tutto, bagnati fradici, ci abbiamo impiegato 30/35 minuti (il corteo di Chiasso ha sempre un tragitto piu lungo rispetto ad altri cortei, e il tempo medio per ciascun gruppo/carro è di circa 45 minuti…) solo dieci in meno….dunque, di quando ci  si trova a ballare/sfilare con  condizioni di bel tempo.

A Chiasso, siamo giunti 4°,  finito il corteo (pioveva ancora!! Eccome!!) tradizionale pizzata al Carlino di Chiasso,  ristorante/pizzeria a due passi dal museo cittadino della città di confine.

Ultimo corteo, quello nel piccolo borgo di Tesserete, sabato 13 febbraio, dove un clima decisamente migliore ha reso anche questo ultimo carnevale del Ticino, piacevole e spassoso. A Tesserete  abbiamo concluso al quinto posto.

In conclusione, con i dati aggiornati a questo 2016, siamo arrivati alla 18° partecipazione ai carnevali della Svizzera italiana, con quasi una settantina di cortei (68 per la precisione)  raggiunti.

E la storia “non di un gruppo di carnevale, ma di un carnevale di gruppo”, quale è  il nostro, continua….

Arrivederci, a febbraio 2017!

Edizione: Maggio 2016-05-06

A cura di: Mirko Tetta (Tettamanti)

 

12633756_10153921435329108_6932854614592263067_o